Newsletter BORDERLINE SICILIA – Agosto 2019

  • Diritti alla deriva tra le due sponde del Mediterraneo

DIRITTI ALLA DERIVA TRA LE DUE SPONDE DEL MEDITERRANEO

L’estate e il mese di agosto sono stati scenario di violenza contro i migranti, tanto in mare come in terra. Continua il blocco degli sbarchi, la criminalizzazione dei soccorsi e le politiche migratorie violente, sia sul territorio europeo che sui confini esterni. 

Sulle coste tunisine e nel confine tunisino-libico si susseguono deportazioni dei migranti e violazioni dei loro diritti che confermano che la Tunisia non è un porto sicuro. 

In Sicilia il disagio nei centri di accoglienza imperversa. Ne è un esempio la situazione al CAS di Villa Sikania che abbiamo denunciato per le violazioni dei diritti e le illiceità sul piano sociale, sanitario, legale.

Condizioni di vita e mancato accesso ai diritti nel centro di Villa Sikania. La denuncia di ASGI e Borderline Sicilia

Tunisia porto sicuro? Storie di violenze e deportazioni dalla frontiera tunisino-libica