EVI-MED

Constructing an evidence base of contemporary Mediterranean migrations EVI-MED è un progetto di ricerca indipendente sulle rotte migratorie che caratterizzano il Mar Mediterraneo. La ricerca, coordinata dalla ‘Middlesex University’ (London, UK) e finanziata dall’Economic and Social Research Council (ESRC), è stata realizzata in Sicilia, Grecia e Malta grazie alla collaborazione di diversi partner locali. Borderline Sicilia è partner responsabile per la Sicilia. Greak Council for Refugees e People for Change Foundation lo sono, rispettivamente, per Grecia e Malta. Il progetto si è avvalso della partnership accademica dell’Università degli Studi di Palermo e dell’Università di Salonicco. EVI-MED, tra il 2015 e il 2017, ha raccolto dati al fine di condurre analisi sulla “crisi migratoria” nel Mediterraneo e metterla a disposizione della collettività: decisori politici, professionisti, organizzazioni di tutela e supporto dei migranti e comunità accademica. La ricerca si è avvalsa di diversi strumenti e metodi di ricerca, fra cui: • Raccolta e analisi dell’ampia gamma di dati statistici disponibili sui flussi migratori, incluse le statistiche ufficiali redatte dalle organizzazioni internazionali. • Interviste ai migranti recentemente approdati in Sicilia, Grecia e Malta, tramite questionari, individuali e anonimi, basati principalmente sui percorsi migratori, sull’esperienza del viaggio e sulle prospettive future. • Interviste in profondità, sia ai migranti che ad alcune figure chiave del vasto panorama dell’accoglienza dei richiedenti protezione internazionale. I risultati della ricerca sono riassunti nel primo rapporto (inserire hyperlink) e sono stati illustrati nell’ambito di numerosi eventi tenutisi nei diversi paesi partner. Tali risultati hanno anche ispirato l’organizzazione di ulteriori incontri ( Palermo - luglio 2016 e giugno 2017 – e Catania, 20 settembre 2017), immaginati e realizzati quali occasioni di confronto tra esperti, ricercatori, responsabili/operatori e destinatari dei numerosi, e di varia natura, centri di accoglienza. Ulteriori informazioni sono reperibili sui siti: www.mdx.ac.uk/evimed e https://evimedresearch.wordpress.com


Stampa   Email