Progetto EACEA “Controversie nella Politica sulla Migrazione – la concessione della protezione contro la salvaguardia dei confini (KideM)”

Da novembre 2015 a marzo 2017, Borderline Sicilia ha partecipato come partner italiano al progetto “Controversie nella Politica sulla Migrazione – la concessione della protezione contro la salvaguardia dei confini (KideM)” promosso dall’Unione Europea nell’ambito del programma “Europa per Cittadini” dell’agenzia EACEA (Education, Audiovisual & Culture Executive Agency).

Il tema del cosiddetto “ingresso illegale” nel territorio dell’Unione Europea mette in luce un profondo conflitto tra i valori europei in quanto la ricerca di protezione dalle persecuzioni incontra numerosi limiti che rendono difficoltoso l’accesso alle diverse procedure di tutela ed asilo.

Borderline Sicilia insieme con borderline-europe (Germania), Asyl in Not (Austria) e Dictio (Grecia), ha lavorato al progetto di ricerca e di organizzazione di eventi pubblici, durante i quali sono state esaminate tali tematiche nei singoli paesi. Il progetto ha portato alla stesura del report “Criminalization of aid and escape aid”:

https://www.borderlinesicilia.it/wp-content/uploads/2017/07/kidem-doc-final-2-5-17.pdf

Report sulla parte italiana (in italiano):

https://www.borderlinesicilia.it/wp-content/uploads/2017/07/Rapporto-finale-ITA_-EACEA-2017.pdf

disponibile insieme ad altri approfondimenti anche sul sito www.criming.wordpress.com